CYBEROMA: Tempio di Venere e Roma

Regia: Gigi Oliviero


Il filmato è tratto da “CYBEROMA” scritto e diretto da Gigi Oliviero, un grande documentario archeologico sulla Roma Antica, che vita la zona archeologica centrale di Roma (Foro Romano, Fori Imperiali, Palatino e Colosseo) con spettacolari ricostruzioni grafiche in 3D dei principali monumenti. Il filmato è presentato e commentato (anche in video) da Claudio Capone, celeberrima voce televisiva di Quark.


Il TEMPIO DI VENERE E ROMA fu progettato personalmente dall’imperatore Adriano, che lo inaugurò nel 135 d.C. Ma l’opera non dovette piacere al grande architetto Apollodoro (il creatore del Foro di Traiano), che osò criticare apertamente l’imperatore. La cosa gli costò cara, in quanto Adriano, secondo l’uso del tempo, lo fece dapprima esiliare e quindi uccidere. Con le sue eccezionali dimensioni (145 metri per 100) era il più grande tempio di Roma. Unico esempio nell’architettura romana, il tempio era costituito da due celle orientate in senso opposto, con le pareti di fondo adiacenti. Il motivo doveva essere simbolico, rappresentando l’accostamento della dea Roma alla grande progenitrice della città e dell’Impero. L’immagine doveva essere insieme possente e spettacolare: era infatti l’unico tempio ad avere ben 10 immense colonne di marmo sul frontale, che sorreggevano volte decorate a cassettoni stuccati, mentre splendidi pavimenti in marmo policromo completavano l’insieme. La forma del tempio è tipicamente greca, secondo la moda ellenizzante del periodo adrianeo. Sui lati lunghi del podio, due doppi colonnati recingevano l’area sacra, aprendosi al centro in due propilei.


 

Questa è l’abside dove era posta la statua della Dea; le pareti sono scandite da grandi colonne di porfido. Altre colonne più piccole, inquadrano invece delle nicchie destinate ad altre statue. Il pavimento, particolarmente ricco e spettacolare era composto di splendidi marmi policromi. Il soffitto in cassettoni stuccati, e il catino dell’abside, infine, rendono davvero l’ambiente solenne e spettacolare. 

 


CYBEROMA

Regia: Gigi Oliviero

Consulenza: Giuseppe Campanozzi – Daniele Di Castelnuovo

Fotografia: Roberto Mezzabotta – Emilio Navarino – Italo Pesce Delfino

Attore narrante: Claudio Capone

Ricostruzioni grafiche 3D: Nassimo My

Montaggio: Valter Cappucci – Arturo Farruggia

Musiche originali: Gregorio Cosentino

Costumi: Silvia Oliviero

Organizzatore: Bruno Bagella

Luci: Pasquale Romano

Produzione: Luma Film

Durata: 38’


 

You might be interested in