ALATRI (Lazio)

Link utili: DOCUMENTARIO CIOCIARIA


     

Un’immensa cinta di mura poligonali, fra le più importanti d’Italia, ci conducono ad Alatri, una splendida cittadina della Ciociaria che si dimostra una vera fucina di storia e opere d’arte. In piazza S. Maria Maggiore, cuore della città, spicca una grande meridiana, di antichissima origine, considerata, per la sua complessità e precisione, una delle più importanti d’Italia.


   

Al centro della piazza spicca una bella fontana, la Fonte Pia, che prende il suo nome da papa Pio IX, che la fece edificare. Sempre sulla piazza spicca poi la bella mole della chiesa di S. Maria Maggiore, dalla facciata romanico-gotica, che risale al XII secolo. Al suo interno spiccano begli affreschi trecenteschi e splendide sculture lignee.


 

Altra bella chiesa è poi quella di Santo Stefano, arricchita da un bellissimo rosone.


  

Ma l’attrattiva principale della città restano le sue mura ciclopiche, un bastione creato dai Romani nel II sec. a.C. e che oggi, perfettamente restaurato, le rendono forse l’esempio più importante d’Italia nel loro campo.


Alla sommità delle mura troviamo l’Acropoli, che si raggiunge attraverso un suggestivo dedalo di strade e scale medievali (le Piagge), e rappresenta uno dei più perfetti esempi di cittadella fortificata che ci siano pervenuti. Al centro della spianata si erge il Duomo, consacrato addirittura nel 1091.

 


 

You might be interested in