ASSISI: Santuario di Rivotorto

La prima dimora della piccola comunità francescana fu il luogo occupato oggi dal maestoso Santuario di Rivotorto, una località ai piedi di Assisi che prende nome da un tortuoso ruscello che vi scorre vicino. Oggi il Santuario è una meta ricercata di preghiera e affollata di pellegrini, ma un tempo doveva risultare il luogo ideale per una comunità di fraticelli che avevano fatto della povertà, dell’umiltà e della preghiera la loro fede di vita.

Qui Francesco si ritirò con i suoi primi amici, restandovi fra il 1209 e il 1210, in un ambiente misero e affascinante, ancor oggi chiamato “Tugurio” e conservato, come monumento nazionale, all’interno della chiesa che lo ricoprì alla fine del ‘500.

Il soggiorno di Rivotorto è fondamentale per la storia del movimento francescano. Qui, infatti, fu scritta la prima regola, approvata oralmente da papa Innocenzo III nel 1209, nel corso di un celebre viaggio a Roma dei fraticelli. L’avvenimento è ricordato in un altro mirabile affresco di Giotto: il papa e i prelati sovrastano in altezza i frati inginocchiati e penitenti, e sembrano abbagliarli con la sontuosità dei gesti e delle vesti, ma gli sguardi denotano incredulità e ammirazione per l’umiltà e la grandezza morale che traspaiono dal viso del santo.

You might be interested in