CALENZANO (Toscana)

 

Calenzano è una piccola e industriosa cittadina toscana incuneata tra le pendici della Calvana e i boscosi contrafforti di Monte Morello. Un paesaggio segnato da boschi e uliveti, tutti punteggiati da antiche pievi, austeri castelli, torri medievali e residenze rinascimentali che si accompagnano a grandi ville-fattoria,.

Il territorio, fertile e attraversato da importanti vie di comunicazione, fin dalle epoche più remote è stato sede di insediamenti umani, dalle presenze preistoriche in Calvana alle tracce lasciate dagli antichi etruschi.

La cittadina è costruita attorno a un grande castello, risalente alla fine del XII secolo, che nacque a difesa di un’antica corte appartenente ai Conti Guidi. Alla metà del XIV secolo Firenze decise di circondare di mura l’intera sommità della collina, riconoscendo all’insediamento un’importanza fondamentale nella difesa del territorio circostante.

In anni recenti tutto il complesso è stato mirabilmente restaurato e valorizzato sia dalle famiglie residenti che dall’amministrazione comunale, che ha recuperato molti dei suoi spazi, per ospitarvi innumerevoli manifestazioni, convegni e feste

La visita del castello, a cominciare da una delle porte d’ingresso, detta la “Portaccia”, è un viaggio suggestivo nel mondo medievale,  rievocato non solo dai monumenti ma anche da coinvolgenti manifestazioni.

In queste occasioni percorrono le stradine all’interno del castello personaggi in abiti accuratamente ricostruiti. Si compie così un salto all’indietro nel tempo, tornando come per magia ai tempi in cui da queste torri i signori dominavano le la val di Marina.

MUSEO DEL FIGURINO STORICO
Nel complesso monumentale del castello di Calenzano si trova la sede di un inconsueto e suggestivo museo, unico in Italia. Si tratta del Museo Comunale del Figurino Storico che fa del modellismo, dell’archeologia speri-mentale e della rievocazione storica gli strumenti didattici per l’insegnamento della storia.

Nato nel 1981, oggi il Museo si avvale della collaborazione dell’Università di Firenze, della Sovrintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, del Museo Stibbert di Firenze e delle maggiori associazioni modellistiche toscane e nazionali.

Ai piedi dell’antica torre che difendeva l’accesso nord del castello, i locali del Museo ospitano un percorso didattico in cui le diverse epoche storiche sono presentate tramite modelli in scala accurati e scientificamente verosimili, corredati da informazioni e strumenti multimediali che meglio aiutano a comprendere il senso dell’operazione.

il modellismo, infatti, non è solo un’esibizione di splendido artigianato, ma vuol essere un modo inconsueto ed estremamente coinvolgente per offrire, soprattutto ai giovanissimi, l’occasione di percorrere e capire secoli di storia e di cultura della regione e del loro stesso paese.

Tutti i modelli, infatti, sono stati realizzati facendo riferimento a fonti iconografiche e documentarie e sono il risultato dell’incontro tra la ricerca scientifica e le capacità manuali artigianali e artistiche. Un modo, quindi, interessante e coinvolgente di leggere la storia “fuori del libro”.

You might be interested in