CINQUE TERRE (lLiguria)

Regia: Gigi Oliviero


 

Una passeggiata imperdibile in Liguria è quella ad un altro luogo incantato della costa di Levante, le 5 Terre, cinque piccoli borghi aggrappati a una costa dura e impervia, oggi diventati oggetto di culto da parte dei turisti, ma che, visti sotto un’altra prospettiva, rappresentano il volto più duro di una terra costretta dalla natura a rubare spazio al cielo e al mare.


I cinque paesi, inseriti anch’essi nel Patrimonio mondiale Unesco sono CornigliaMonterosso al Mare, Vernazza, Manarola e Riomaggiore. E per secoli furono praticamente isolati dal mondo, uniti solo da un sentiero, oggi chiamato “azzurro”, lungo 12 Km, che costituisce una delle passeggiate più belle d’Italia. La ferrovia li raggiunse solo nel 1874, mentre oggi solo Monterosso e Riomaggiore possono essere raggiunti da una strada asfaltata.


Infiniti terrazzamenti, spesso audacissimi e collegati da rotaie su cui scorrono vagoncini elettrici, hanno scavato la montagna, alla ricerca di terra e di vita. Molte delle antiche vigne sono oramai abbandonate, dimenticate dal nuovo affare del turismo, ma la zona riesce ancora a produrre vini di grande qualità, come il raro Sciacchetrà.

La loro visione dal mare dà pienamente l’idea della difficoltà che spesso ha avuto l’uomo nell’inserirsi in una natura apparentemente ostile, ma anche la meravigliosa armonia visiva che può creare lo stesso insediamento quando rispetti l’ambiente che lo accoglie.


 

You might be interested in