CYBEROMA: Curia

Regia: Gigi Oliviero


Il filmato è tratto da “CYBEROMA” scritto e diretto da Gigi Oliviero, un grande documentario archeologico sulla Roma Antica, che vita la zona archeologica centrale di Roma (Foro Romano, Fori Imperiali, Palatino e Colosseo) con spettacolari ricostruzioni grafiche in 3D dei principali monumenti. Il filmato è presentato e commentato (anche in video) da Claudio Capone, celeberrima voce televisiva di Quark.


 

La Curia era la sede del celebre Senato Romano, qualcosa di simile al nostro Parlamento. Anche questa era stata eretta da Cesare ed era un luogo importante per la vita della città. In questa zona del Foro, infatti, si svolgevano varie cerimonie sacre e vi si eseguivano, talvolta, perfino le condanne a morte. L’edificio era austero e maestoso. La facciata era decorata, nella metà inferiore, da lastre marmoree e nella parte alta da  bugnato di stucco che imitava il marmo.

 


   

In essa si aprivano tre grandi finestre e una grande porta di bronzo. I posti a sedere erano solo 300, contro un’assemblea che contava 600 membri, divisi su tre ordini di palchi sovrapposti. Ciò fa supporre che le assemblee plenarie (quelle che si svolgevano in occasioni straordinarie) fossero affollate e caotiche come non mai! Quello che vediamo oggi è molto simile a come doveva apparire l’ambiente dopo l’ultimo rifacimento dovuto a Diocleziano, ed è frutto di un recente restauro, effettuato negli anni Trenta per eliminare le aggiunte medievali, che avevano trasformato il luogo in una chiesa dedicata a S. Adriano.

Tutta la sala era maestosa, anche se abbastanza semplice. Era alta più di 20 metri e pavimentata in marmo. Nelle pareti si aprivano delle nicchie, inquadrate da colonnine poggianti su mensole e destinate a contenere statue. E’ qui che, in epoca repubblicana, furono prese le grandi decisioni che portarono Roma a dominare il mondo.


 

You might be interested in