DITEGLI SEMPRE DI SI’

Una divertente commedia di Eduardo de Filippo ” Ditegli sempre di sì”.


 


LA COMMEDIA
Michele Murri è uno squilibrato ritenuto frettolosamente guarito e rimesso rischiosamente in circolazione. Il rpoblema di Michele è quello di non comprendere il senso metaforico del linguaggio e prendere tutto alla lettera. Della “realtà” che si forma nella mente di Michele, equivocando le frasi che gli rivolgono i suoi interlocutori, fanno le spese Luigi Strada, un sedicente e inconcluso poeta/attore, la sorella Teresa, il suo padrona di casa Giovanni Altamura e la di lui figlia Evelina, il cui amore per Luigi e animosamente contrastato dal padre. Abbiamo poi Ettore De Blase e la fidanzata Olga, l’amico di famiglia Vincenzo Gallucci, con la moglie Saveria e il fratello  Attilio, il quale, proprio a causa degli equivoci creati da Michele, troverà la via di riappacificazione col fratello, col quale era in rotta da anni. Completano il cast il medico Croce, che inopportunamente manda a casa Michele, e le cameriere di casa Murri e di casa Gallucci, Checchina e Filomena.


Adattamento:
Sabrina Portorelli – Stefano Alessandri
Regia:Stefano Alessandri
Gruppo teatrale: I GIRASOLI
Scenografie: Sergio Olmeda
Luci, suoni e grafica: Luciano Le Donne
Costumi: Angela Noschese
Acconciature e trucco:
Stiles, di Stefano Lamzani
Riprese video: Tiziano Sorgi
Mobili di scena gentilmente offerti
dalla ditta “LATTI”
Anno di produzione: 
2014


NOTE CRITICHE
Scritta in tre atti nel 1927 da Eduardo de Filippo per la Compagnia di Vincenzo Scarpetta, e successivamente rielaborata in due atti nel 1932, per il Teatro Umoristico, la commedia è un classico della comicità, ripetutamente portate in scena non solo dalla compagnia di Eduardo (celebre l’edizione televisiva del 1962), ma anche da altre compagnie amatoriali vernacolari e non. E’ stata portata in scena anche dalla compagnia del figlio dell’autore, Luca, alla Biennale di Venezia nel 1982, con la regia dello stesso Eduardo, e nel 1997-98 sempre da Luca, con la sua stessa regia, anche a Los Angeles.


L’attrice: MARINA LEONI

Nata e residente a Roma, è laureata in Storia e Filosofia presso l’università La Sapienza di Roma.
Dopo una breve ma intensa stagione lavorativa nel cinema come segretaria di edizione, nell’85 le viene affidato l’incarico di segretaria di produzione nella produzione televisiva “Luma Film” specializzata in documentari turistici e ambientali, molti dei quali vanno in onda sui canali Rai e privati (Sereno Variabile, Alle falde del Kilimangiaro, Teleroma 56).

 


Nel ’98 approda al laboratorio teatrale romano A.R.T.E che frequenta per due anni. Successivamente le è di valida esperienza l’attività svolta nella Compagnia del Poligrafico dello Stato con la quale si esibisce presso il teatro “La Casina”. Nell’anno accademico 1999/2000 ricopre l’incarico di insegnante nel laboratorio teatrale per bambini allestito presso il centro artistico “ARTE DANZA”.
Negli anni 2001-2003 ha collaborato in qualità di attrice in varie rappresentazioni teatrali con la compagnia del teatro “LE SALETTE DI BORGO”, e sempre nel 2003 ha partecipato al laboratorio teatrale sovvenzionato dalla XVII Circoscrizione di Roma e condotto dal regista Mario Grossi, docente ordinario di Cinematografia e Teatro presso gli studi di Cinecittà, con cui ha interpretato recentemente brani tratti da opere di Shakespeare e di Molière (Tra gli altri autori interpretati: Goldoni, Cocteau, Campanile, Valentine, J. Osbome, Woody Allen, Eduardo De Filippo).

Nel 2006 ha partecipato alla Rassegna annuale del teatro “La Cometa”, ottenendo una lusinghiera affermazione nel lavoro di Mel Brooks “Frankenstein Junior”.
Nel 2008, nel quadro della manifestazione culturale estiva, promossa dal XVII Municipio presso i giardini di Castel Sant’Angelo, ha interpretato il personaggio di Clitemnestra nell’Orestiade di Eschilo. L’ultimo suo lavoro è un’altra, celebre commedia di Eduardo, Natale in casa Cupiello, diretta da Gigi Oliviero, in cui interpreta il ruolo della protagonista Concetta.


You might be interested in