iCorti: IL PELO NELL’OCCHIO


Titolo: IL PELO NELL’OCCHIO

RegiaConsuelo Pascali
Con: Margherita Monachesi, Anna Severini,
           Stefano Valenzi, Zuleika Rossato,
           Sonilde Gianluppi,  Luisandra De Luizinha
Durata: 10’43” – Anno: 2009

Trama: Le amiche di una ragazza affetta da problemi mentali riescono a farla ridere, sbeffeggiando dei ragazzi che volevano approfittare della sua ingenuità.


     PREMI:
Premio per la migliore sceneggiatura al 
“Capri Film Festival” (2007)
Selezionato al “Dams Festival” del 2007


Prodotto da: LIBERA UNIVERSITA’ DEL CINEMA DI ROMA (L.U.C.) – Via di Villa Belardi, 44 – 00154 Roma – Tel. 06.45434932 – 349.7123993

La Scuola nasce nel 1983 dalla volontà di alcuni cineasti che hanno fatto la storia del Cinema come Cesare Zavattini, Alessandro Blasetti, Leonviola e Sofia  Scandurra, per formare nuovi registi del cinema professionale.

Da anni la LUC si occupa di formare ragazzi giovani nel campo cinematografico permettendo loro di provarsi, sbagliare, correggersi e riuscire, collaborando con i docenti al nostro unico obiettivo:”formare un regista!”. Una scuola pratica dove “IL CINEMA S’IMPARA FACENDOLO”, sotto la guida di docenti, tutti professionisti, che operano da oltre trent’anni nel settore cinematografico e televisivo.

Tra i nostri docenti annoveriamo alcuni vincitori di importanti premi, come il David di Donatello, il Leone d’Oro di Venezia e alcune Nomination all’Oscar.

                                        ​www.universitadelcinema.it –  info@universitadelcinema.it   –   Vai al promo della Scuola 

               Sofia Scandurra         


   


Foto

Il giudizio di GIGI OLIVIERO


​Carino. Il tema della ragazza con problemi mentali (non certo facile) è trattato con delicatezza e dissacrato dalla simpatica trovata finale. Brava e credibile la ragazza protagonista e buona la realizzazione, soprattutto considerando il 4:3 de tanti anni fa.
Una piccola notazione: si nota troppo, dalla scritta della maglietta al contrario (anche perché era inutile), l’inquadratura rovesciata dei due ragazzi che parlano. Inoltre, come sempre, consiglio di stare più attenti al sonoro, componente importantissima di un racconto filmato.

​VOTO: ***


 

You might be interested in