LECCE (Puglia)


E’ nel ‘600 che l’architettura civile e religiosa della Puglia subisce, come in tanti altri luoghi d’Italia, una vera e propria sferzata artistica e spettacolare. Nato come ostentazione massima di sfarzo e raffinatezza, il sontuoso barocco italiano divenne qui opera d’arte assoluta e ineguagliabile, aiutato anche dalla coincidenza di poter utilizzare una pietra quanto mai tenera e malleabile, che, indurendosi nel tempo a contatto con l’aria, si prestava magnificamente a veri e propri virtuosismi architettonici, garantendo una lunga durata nel tempo. Il risultato che vediamo oggi nelle chiese e nei palazzi della città è un vero ricamo di pietra, un esplodere senza limiti di fantasia, audacia, abilità somma nell’intagliare e accostare motivi e figure ornamentali di ogni genere.

You might be interested in