MANDURIA (Puglia)

 


Zona poco conosciuta di tante altre delle nostre coste, la provincia di Taranto presenta un insieme di bellezze naturali e storiche di prim’ordine. Qui siamo a Manduria, uno dei più importanti centri del Salento, consacrato negli scritti e nelle opere di celebri artisti.

La città è celebre, fra l’altro, per le sue mura messapiche, considerate a ragione le più belle e maestose della Puglia. Furono erette in un triplice cerchio a partire dal V secolo a.C. e contengono gli interessanti resti di un’ampia necropoli, con tombe di varia forma, tutte scavate direttamente nella roccia.

Nella piazza principale della città spicca una gran costruzione, il Palazzo Imperiali, tardo barocco, con una balconata che attraversa l’intera facciata. Interessanti sono anche il portale, gli stemmi, i fregi e altri lavori artistici in ferro battuto, testimonianza di antichi modelli di vita improntati alla vivacità e al benessere.

Gioiello d’arte è poi il Duomo. Dedicato a San Gregorio Magno, mostra l’originale stile romanico nel portale e nel campanile, realizzato nel ‘500 e ristrutturato in epoca rinascimentale.

Di epoca romana è il cosiddetto “Fonte Pliniano”, così detto per le citazioni che ne fece Plinio il Vecchio. Illuminato da un lucernario protetto da pietre, e accessibile attraverso una monumentale scalinata nella roccia, consiste in una vasca circolare, caratterizzata dal livello costante delle sue acque sorgive.

You might be interested in