MONTALCINO (Toscana)


Celebre nel mondo per il suo grandissimo vino, Montalcino è uno scrigno prezioso di storia e bellezza. Inserita in uno dei più affascinanti panorami italiani, la campagna senese, la cittadina possiede splendidi monumenti e chiese e costituisce una visita speciale per conoscere il medioevo e il rinascimento toscano.

Per parlare della sua origine, dobbiamo ritornare al 1555, quando 650 famiglie senesi, stremate da un lunghissimo assedio, erano fuggite dalla loro città, conquistata dalle truppe imperiali, che avevano bruscamente interrotto la sua lunga storia di repubblica indipendente.

I fuggiaschi si sistemarono poco distanti da Siena, intorno a una grande rocca, che sorgeva possente su un colle prospiciente le valli dell’Ombrone e dell’Asso. Lì, sotto la guida di Pietro Strozzi, dettero vita a un nuovo borgo e una nuova società, rinnovando, per pochi anni ancora, il loro sogno di indipendenza repubblicana.

Oggi Montalcino continua a mostrare le eleganti cadenze architettoniche ereditate dalla città madre e possiede, nel contempo, un garbo antico e uno straordinario fascino.

Il centro della città è piazza del Popolo, circondata da eleganti palazzi medievali, come il Palazzo Comunale, del XIII secolo. Innumerevoli poi le chiese, i portici, le torri, le infinite stradine che si intersecano permettendo di scoprire sempre nuovi, improvvisi angoli.

Non meno affascinante è il panorama che circonda la città, un dolce susseguirsi di colline verdi e solari, il cui clima, particolarmente mite, permette da secoli la produzione di un vino straordinario, il Brunello, considerato da anni uno dei più grandi vini del mondo.

You might be interested in