OMAN: Le scuole

Regia: Gigi Oliviero – Stefano Carbone


Siamo a Muscat, in Oman, in una scuola elementare femminile. Le bambine sono in ricreazione e una inevitabile eccitazione le pervade di fronte agli ospiti stranieri, prevalendo persino sulla rigida disciplina imposta dalle insegnanti. Poi la pausa ha termine e una piccola orchestra, composta dalle stesse alunne, invita tutte, con una simpatica e non proprio intonata marcetta mozartiana, a rientrare in classe. Noi le abbiamo seguite, assistendo ad alcune lezioni: quella di arabo, quella di musica, quella di disegno. Un’esperienza affascinante, che ci dimostra il grado di cultura raggiunto da questo giovane paese.


 

L’Università di Muscat è una piccola città dello studio che utilizza tutti i più moderni sistemi tecnici e didattici. L’ambiente è moderno e tecnologicamente all’avanguardia. L’informatica la fa da padrona in tutti i settori. La parità fra i sessi è molto più avanzata di quel che si può pensare. Gli studenti, pur se separati durante le lezioni, convivono tranquillamente, le ragazze non hanno difficoltà a parlare con i ragazzi e a concedere addirittura interviste agli stranieri.


You might be interested in