POMPEI: Casa del Poeta Tragico

Regia; Gigi Oliviero


Una delle case più famose di Pompei, quella del “Poeta Tragico“. 

             


La Casa del Poeta Tragico deve il suo nome ad uno splendido mosaico, raffigurante una scena teatrale. Era situato sul pavimento del tablino e oggi, come tante altre opere d’arte rinvenute in città, è conservato nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli. La casa, però, è più nota per un altro mosaico, posto all’ingresso, con la scritta “Cave canem”, cioè “Attenti al cane!”. 

      

Nell’atrio, il classico impluvium, attorno al quale erano disposte le stanze di servizio. Più in là, un piccolo giardino, dove spicca un larario, cioè un tempietto dedicato ai Lari, i protettori della famiglia.


        

Nel triclinium, la sala da pranzo, si possono ammirare vari affreschi fra i quali una Venere con amorini e Arianna abbandonata da Teseo nell’isola di Nasso

Un altro bell’affresco è conservato al Museo Archeologico di Napoli e rappresenta il Sacrificio di Ifigenia.


You might be interested in