POMPEI: Necropoli

Regia: Gigi Oliviero


All’estremo angolo di nord-ovest della cinta muraria di Pompei sorge Porta Ercolano, una delle sette porte della città. Era a tre fornici, coperti con volte a botte e chiusa da una porta lignea a due battenti. Da qui si imbocca la Via dei Sepolcri, uno dei cimiteri della città.



Un’altra, importante necropoli è quella di Porta Nocera. Come le altre, era posta, per ragioni igieniche, al di fuori delle mura, e comprende un complesso di tombe appartenenti quasi tutte al periodo romano. Si tratta per lo più di sepolcri di famiglia, destinati a raccogliere le ceneri dei defunti, le cui salme venivano solitamente cremate. Come il solito, erano disposti ai lati di un’importante arteria, così da richiamare l’attenzione dei passanti e assicurare un perpetuo ricordo per i defunti e il loro nome. Per questo i ricchi facevano a gare per edificare veri e propri monumenti funebri, eleganti e sfarzosi, come questo, che apparteneva alla famiglia della sacerdotessa Eumachia, di cui abbiamo ammirato il grande edificio nel Foro.


You might be interested in