POMPEI: Terme Suburbane

Regia: Gigi Oliviero



Ai piedi di Porta Marina si aprono le Terme Suburbane, risalenti al I sec. d.C. Il mondo romano adorava le terme, luoghi adatti alla cura del corpo, ma in cui si andava anche per perfezionare incontri e amicizie, favoriti dalla gradevolezza e dall’intimità del luogo. Nello spogliatoio appaiono varie scene erotiche, una vista che incontreremo più volte nella visita alla città. Si tratta di un campionario di posizioni amorose particolarmente audaci, in cui, caso forse unico nella pittura romana, appaiono due donne contemporaneamente.


Nella realtà, però, i reparti maschile e femminile erano rigorosamente separati. Più avanti troviamo il frigidarium, la sala per i bagni freddi, decorata con stucchi e paesaggi marini, e sullo sfondo una cascata d’acqua. Seguono poi il tepidarium e il calidarium, la sala per i bagni caldi, affacciata sul panorama tramite tre finestre.

 


You might be interested in