URBINO (Marche)

          


Siamo nelle Marche, per visitare uno dei suoi gioielli, Urbino. La città fu uno dei centri più importanti del Rinascimento italiano, di cui ancora oggi conserva appieno l’eredità architettonica. Dal 1998 il suo centro storico è Patrimonio Umanità Unesco.

L’immenso Palazzo Ducale è uno dei più interessanti esempi architettonici ed artistici dell’intero Rinascimento italiano. Il palazzo è sede della Galleria Nazionale delle Marche, ed è caratteristico per i torricini che ne delimitano la parte posteriore.

Qui, è noto, nacque uno dei più grandipittori italiani del Rinascimento, Raffaello Sanzio. La sua casa si trova nell’omonima via, al civico 57. Qui si può ammirare un affresco di un giovane Raffaello, oltre che dipinti del padre Giovanni Santi, gli ambienti e gli arredi della casa dove visse il celebre pittore.

Realizzato in stile neoclassico (architetto Giuseppe Valadier) a cavallo tra il XVIII e il XIX  secolo, il Duomo contiene alcune tele di Federico Barocci.

Uno dei monumenti più importanti della città è l’ex monastero di Santa Chiara. Eretta, nella forma attuale, verso la fine del XV secolo, su progetto dell’architetto senese Francesco di Giorgio Martini, la chiesa conventuale divenne Mausoleo ducale, dalla prima metà del XVI sec., con la sepoltura, in questa chiesa, di vari membri della dinastia roverasca. Dagli anni settantaquesto edificio è sede dell’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche.

You might be interested in