VIGGIANO (Alta Valle dell’Agri – Basilicata)

            


Percorrendo l’Alta Val d’Agri, in Basilicata, lo sguardo si solleva inevitabilmente a scoprire i tanti paesi che si aggrappano ai fianchi delle colline che ci scorrono accanto. Iniziamo allora a conoscerli, partendo da Viggiano. Posizionata sulla cima del monte Enoc, a 1.023 metri di quota, la cittadina è moderna e attiva, pur mostrando un antico cuore medievale.

Il paese raggiunse nel X sec. una grande fama culturale e commerciale e oggi conserva una prerogativa che ne fa un luogo ricercatissimo, non solo nella zona, ma in tutta la Basilicata. E’ qui, infatti, che viene venerata la Madonna Nera, una statua lignea di Madonna col Bambino del XIII sec., che viene festeggiata per due volte l’anno con una partecipazione di fedeli in grado di provocare le più forti suggestioni.

Da settembre a maggio la Madonna è custodita nella Chiesa di S. Maria del Deposito, elevata da Paolo VI a Basilica Pontificia Minore.

All’ingresso, un recente, maestoso portone bronzeo, ricorda, nelle sue formelle, la storia della città, della sua Madonna e del viaggio lucano di papa Giovanni Paolo II quando incoronò la sacra reliquia come “Regina e patrona della Lucania”.

L’interno conserva preziose opere d’arte, che ne fanno una delle più splendide chiese della regione.

A maggio la statua della Madonna viene traportata, con una suggestiva processione, nel Santuario del Sacro Monte, e raggiungibile soltanto tramite una stretta, ripida e lunga salita, in grado di dare il senso forte di ascensione verso luoghi di alta spiritualità.

You might be interested in